Se non sapete ancora dove passare le vostre vacanze al mare questa estate, perché non scegliere uno di questi luoghi devastati dalla plastica e dai rifiuti in generale?

Scherzi a parte, l’inquinamento dei mari (e non solo) è un problema gravissimo che facciamo spesso fatica a riconoscere. Personalmente combatto ogni giorni anche su piccole scelte quotidiane per contrastare un fenomeno che è ormai fuori controllo. E proprio oggi, nella giornata in cui più di 130 paesi scendono in piazza per gridare al mondo il problema dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici dopo l’appello di Greta Thunberg, vi propongo una panoramica di paradisi al contrario, devastati dall’inquinamento.

Bali e il mare di plastica

Chi non ha sentito parlare di Bali e dei suoi passaggi paradisiaci? Certo, ma quanti di voi sanno che nella costa orientale si nasconde un vero e proprio mare di plastica? Questo è il documentario girato da un reporter francese.

Pacific Trash Vortex

quest’isola di plastica è il più grande accumulo di spazzatura galleggiante al mondo. Composta principalmente da plastica si trova nell’Oceano Pacifico e le sue dimensioni sono inimmaginabili: almeno 700.000 km² di rifiuti galleggiano nel mare. Devastante è dire poco.

Le spiagge bianche di Rosignano Solvay

Sembra un paradiso italiano, un mare e spiagge caraibico a pochi passi da Livorno. Peccato che quel bianco da sogno sia l’accumulo di anni e anni di sversamenti di mercurio in mare. Il cloro e la soda hanno determinato poi lo sbiancamento della sabbia. Un vero e proprio bagno tra i veleni.

Citarum, sull’isola di Giava

Un fiume, vero e proprio, di plastica, immondizia e scarichi industriali. Questo è il Citarum, il fiume più inquinato al mondo, sull’isola di Giava. Rifiuti che vengono riversati nel fiume non solo dalle industrie della zona ma anche dalla popolazione, alimentando una discarica che defluisce dritto dritto nell’oceano.

Il fiume rosso di Yangtze

In Cina, il corso d’acqua di Yangtze durante l’anno in diverse occasioni si colora di rosso. Ma non è una celebrazione particolare o un effetto di luci. Sono litri e litri di mercurio riversati nelle acque.

Honduras, mar dei Caraibi

E in chiusura il paradiso per eccellenza. I Caraibi. Ma qui siamo in Honduras, la parte più inquinata tra le isole, dove chiazze di plastica galleggianti deturpano il paesaggio e uccidono la fauna locale. Un disastro a pochi chilometri dai turisti.